Itinera Sancti Leonardi: ospizi e lebbrosari nella Sardegna medioevale

Itinera Sancti Leonardi: hospices and lepprosaria in Medieval Sardinia

  • Bianca Fadda, Cecilia Tasca Università degli Studi di Cagliari
Keywords: San Leonardo, Medieval Sardinia, Medieval Hospitals, Sardegna Medioevale, Ospedali Medioevali

Abstract

Abstract
The contribution intends to deepen the history of the first hospitals attested in Sardinia in the XII century, specifically S. Leonardo di Bosove (SS) and S. Leonardo di Bagnaria (Ca), both dependent on the Pisan Hospital of San Leonardo di Stagno and entitled to the same a hermit. The aims to demonstrate, in the light of the new documentation, the derivation of this title and then the theme of "the journey of the saint" which, from France through Tuscany, arrives in Sardinia.
The theme of the trip, referred to as "the cards", is taken up in the second part of the essay, which, starting from the formation and sedimentation of the documentary sources produced by the two hospitals, retracest ravel over time, until 'current storage site at the State Archives of Pisa.

Riassunto
Il contributo intende approfondire la storia dei primi ospedali attestati in Sardegna nel XII secolo, S. Leonardo di Bosove (SS) e S. Leonardo di Bagnaria (Ca), entrambi dipendenti dall’ospedale pisano di San Leonardo di Stagno e intitolati allo stesso santo eremita. L’obiettivo è quello di dimostrare, alla luce della nuova documentazione, la derivazione di tale intitolazione e quindi il tema “del viaggio del santo” che, dalla Francia, attraverso la Toscana, giunge in Sardegna.
Il tema del viaggio, riferito “alle carte”, è ripreso nella seconda parte del saggio che, partendo dall’iter di formazione e di sedimentazione delle fonti documentarie prodotte dai due ospedali, ne ripercorre gli spostamenti nel tempo, fino all’attuale sede di conservazione presso l’Archivio di Stato di Pisa.

Author Biography

Bianca Fadda, Cecilia Tasca, Università degli Studi di Cagliari

 

Bianca Fadda è ricercatore confermato di Paleografia presso il Dipartimento di Storia, Beni Culturali e Territorio dell’Università degli Studi di Cagliari, dove insegna Paleografia e Diplomatica. Tra le sue pubblicazioni più recenti I luoghi di redazione dei documenti giudicali. Considerazioni su alcune pergamene del giudicato di Torres in Atti del Congresso 700-1100 d.C.: storia, archeologia e arte nei “secoli bui” del Mediterraneo (Cagliari, 17-19 ottobre 2012), Cagliari, Scuola Sarda Editrice, pp. 427-444; L'Archivio della famiglia Alliata di Pisa. Il fondo Diplomatico e la Sardegna (1261-1375), Cagliari, Pontificia Facoltà Teologica della Sardegna, 2014; Nuovi documenti sulla presenza dell’Opera di santa Maria di Pisa Itinera Sancti Leonardi 109
nella Gallura medievale (1112- 1401) in Studi in ricordo di Roberto Coroneo, Perugia, Morlacchi Editore 2015, 3 vol., II, pp. 645-660.

Cecilia Tasca è professore Ordinario di Archivistica presso il Dipartimento di Storia, Beni Culturali e Territorio dell’Università degli Studi di Cagliari di cui è vicedirettore; è responsabile dell’Archivio Storico dell’Università e Coordinatore del Dottorato in Storia, Beni Culturali e Studi Internazionali; è socio dell’Associazione italiana di storia del giudaismo (AISG), dell’Associazione Nazionale Archivisti Italiani (ANAI) e socio fondatore e consigliere della Associazione degli Archivisti Universitari (AIDUSA).Ha studiato, in particolare, la storia delle comunità ebraiche della Sardegna nel XIV e XV secolo e la presenza dei Conversos nel XVI secolo, con l’edizione di oltre 2500 documenti inediti. Ha dedicato tre monografie alla storia della città di Bosa attraverso la documentazione conservata negli archivi italiani e spagnoli, per le quali la città le ha conferito la cittadinanza onoraria.

 

Published
2017-12-31
Section
Articles